Cookies are small text files downloaded to your computer each time you visit a website. When you return to websites, or you visit websites using the same cookies, they accept these cookies and therefore your computer or mobile device.

logoadrconcordiaitalia nuovo 
 Iscrizione al n. 253 del Registro degli Organismi di Mediazione e al n. 200 del Registro degli Enti di Formazione presso il Ministero della Giustizia

Corso di formazione per Mediatore Familiare

I nostri Corsi

Responsabile Scientifico: Prof. Mario Quinto

La recente Riforma della Giustizia, introdotta dal D.L. 132/2014 in corso di conversione in Parlamento e, sul binario parallelo, la discussione sui provvedimenti del c.d. “divorzio breve” o “divorzio fai da te” ha restituito forte impulso alla MEDIAZIONE FAMILIARE in quanto seppur semplificata e resa veloce, la nuova procedura che porterà alla chiusura di un rapporto di coppia, con tutto ciò che ne consegue, dal punto di vista affettivo, legale e patrimoniale, non potrà prescindere da una soluzione consensuale, di soddisfazione di tutti due i coniugi, che porti a definire un accordo destinato a durare nel tempo, soprattutto nell’interesse di figli minori eventualmente presenti.

E per tale fine sarà necessaria una preparazione professionale specifica anche per gli avvocati divorzisti, che sicuramente preparati nella tutela degli interessi di una parte, attraverso il corso specialistico di Mediatore Familiare, possono apprendere o migliorare le proprie capacità di relazione o le conoscenze professionali al fine di precostituire quello spazio di mediazione che consenta ai due coniugi di prendere in modo autonomo quelle decisioni che andranno a regolare ed organizzare la loro vita futura e quella degli altri membri del nucleo familiare.

A fianco dei legali altri professionisti (psicologi, assistenti sociali e altri operatori socio sanitari) possono trovare nel corso di Mediatore Familiare un valido complemento alla propria professionalità utile a creare opportunità di lavoro sia nei team di mediazione sia presso enti e strutture.

Il mediatore familiare è, quindi, un professionista adeguatamente preparato nella gestione e comprensione del conflitto coniugale e familiare.

Il suo ruolo si distingue da quello dello psicoterapeuta, dell’assistente sociale o dell’avvocato e, in una parola, li riassume tutti, traendo da ogni disciplina quanto necessario alla soluzione delle problematiche individuate.

Il mediatore aiuta la coppia a riaprire i canali di comunicazione interrotti dal conflitto, invitando i coniugi a collocarsi oltre la logica della parte vincente e della parte sconfitta. E’ dunque un facilitatore dell’accordo al di fuori delle rigidità proprie della situazione giudiziaria, e agisce affinché i genitori mantengano vivo il senso e la pratica della loro responsabilità genitoriale, riuscendo a salvaguardare il mantenimento dell’autostima nonostante il momento di crisi della coppia.

Il mediatore familiare riceve l'incarico esclusivamente dalle parti, non essendo possibile un mediazione familiare in forma coattiva. L'invio in mediazione da parte di magistrati è subordinato al consenso delle parti e non può essere oggetto di provvedimenti o decreti a carattere obbligatorio.

Fin dal primo colloquio il mediatore familiare informa la coppia sulle regole, sugli obiettivi e sulle modalità del processo di mediazione, precisando anche la specificità del suo intervento.

Il corso di formazione per mediatore familiare deve fornire, dunque, al partecipante una adeguata preparazione professionale in:

  1. conoscenze e pratica delle discipline psicologiche : capacità di ascolto attivo e conoscenza del funzionamento delle dinamiche di coppia e della famiglia, delle problematiche dello sviluppo infantile, delle conseguenze del divorzio e della separazione sulle persone;
  2. conoscenze e pratica delle discipline giuridiche : norme vigenti in materia di diritto di famiglia in genere, con specifico riferimento alla separazione legale, al divorzio, all’affido congiunto e alla tutela dei minori;
  3. conoscenze e pratica delle discipline connesse all’economia familiare : gestione e ripartizione delle risorse della famiglia separata, con specifico riferimento al mantenimento dei minori e alla conservazione di un tenore di vita adeguato.

Il mediatore apprenderà come instaurare con la coppia un clima positivo e idoneo alla collaborazione ed al rapporto empatico finalizzato alla negoziazione delle questioni relative alla separazione, affinché essa avvenga nel modo più sereno possibile, soprattutto con riferimento agli aspetti della cogenitorialità e del nuovo ruolo che ciascuna parte dovrà assumere nei confronti dei figli, e non ultimo con riferimento anche alla ridefinizione della identità personale di ciascun coniuge

Nel corso oltre alle sessioni teoriche, ampio spazio è dedicato a sessioni pratiche con simulazioni di attività di mediazione che consentiranno a ciascun partecipante di intervenire come mediatore e parte in mediazione, ricoprendo più volte il ruolo di mediatore. Tra le attività pratiche i corsisti, agendo all’interno di un gruppo di lavoro, dovranno costruire una case history che costituirà una prova della verifica finale di apprendimento.

Nel programma dei corsi nostri corsi molta attenzione è data agli aspetti di relazione e comunicazione interpersonale in mediazione. Per questa ragione sono previste più lezioni da parte una psicologa e psicoterapeuta rogersiana, che è anche mediatore, con l'utilizzo di tecniche di role playing di comunicazione efficace ed ascolto attivo e simulazioni di procedure di mediazione.

Per partecipare al corso è richiesto di essere in possesso di laurea triennale o di iscrizione a un ordine o albo professionale ma non sono assolutamente necessarie esperienze o provenienza professionale da ambiti giuridico amministrativi in quanto il mediatore non è un giudice, non è un arbitro, non può esprimere giudizi ne' pareri, deve esclusivamente aiutare la parti a trovare un accordo nel loro reciproco interesse. E' dunque più importante una grande capacità di dialogo e comunicativa.

La maggior parte dei casi gli incontri di mediazione familiare si svolgono in co-mediazione interdisciplinare, ovvero sono condotti congiuntamente da più mediatori familiari, di cui almeno uno psicologo, esperto di problematiche relazionali e un secondo, di formazione giuridica, esperto di problematiche legali e di affido congiunto. Tale modalità operativa consente un’ottima circolarità relazionale tra i genitori e i mediatori, garantisce la neutralità e l'equidistanza dei mediatori dalle parti, permette punti di vista differenti e prospettive più ampie, offre una qualità professionale molto elevata grazie al feedback continuo e reciproco tra i mediatori, mettendo a disposizione della coppia una competenza specifica su ogni questione legata alla separazione coniugale. Infine la presenza di più mediatori si rivela particolarmente efficace in caso di conflittualità elevata o forte squilibrio di potere.

In ragione di quanto sopra il mediatore familiare potrà esercitare la propria professione in forma autonoma o in collaborazione con ADR Concordia Italia che offrirà ai partecipanti al corso Mediatore Familiare la possibilità di iscrizione gratuita nell’elenco istituito presso il nostro organismo. I mediatori familiari iscritti nell’elenco entreranno a far parte dei team operativi che saranno incaricati delle istanze di mediazione familiare pervenute ad ADR Concordia Italia.

Durata del corso 110 ore (di cui 77 di lezioni teoriche e 33 di attività pratico-esperienziali) + 8 ore per la valutazione finale, è composto di 9 moduli didattici più 1 modulo di valutazione finale, che tratteranno i seguenti temi:

  • mod 1 INTRODUZIONE ALLA MEDIAZIONE (5 ore)
  • mod 2 TEORIA E TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE E DELLE RELAZIONI (17 ore)
  • mod 3 GESTIONE DEL CONFLITTO E DEL CONSENSO (10 ore)
  • mod 4 LE FONTI NORMATIVE (5 ore)
  • mod 5 LA STRUTTURA DELLA FAMIGLIA (10 ore)
  • mod 6 MEDIAZIONE FAMILIARE E ASSISTENZA CONIUGALE (15 ore)
  • mod 7 LA MEDIAZIONE FAMILIARE VERSO IL DIVORZIO (10 ore)
  • mod 8 LE FASI DELLA MEDIAZIONE FAMILIARE (ore 19)
  • mod 9 STRATEGIE E TECNICHE DI MEDIAZIONE (19 ore)
  • mod 10PROVA DI VALUTAZIONE FINALE (8 ore)

Inizio del corso : Roma 13 - 14 maggio 2015

Inizio del corso : Roma 9 ottobre 2015 

Costo del corso: € 1.400,00, incluso IVA

Modalità di pagamento ROMA: acconto all’iscrizione di € 400,00, entro il 9 maggio 2015. Saldo in 4 rate mensili di € 250,00 ciascuna, da pagare le prime 3 entro il 30 giugno 2015, il 31 luglio 2015, il 30 settembre e l’ultima prima della partecipazione alla prova di fine corso. Non sono previsti costi aggiuntivi oltre agli importi succitati.

Ulteriori sconti: per chi si iscrive entro il 30 aprile 2015 è previsto uno sconto di € 200,00 che saranno scalati dalla rata di acconto.

Modalità di pagamento MILANO: acconto all’iscrizione di € 400,00 entro il 1 ottobre 2015 e il saldo in 4 rate mensili di € 250,00 ciascuna, da pagare le prime 3 entro il 31 ottobre 2015, il 30 novembre 2015, il 31 dicembre 2015  e l’ultima prima della partecipazione alla prova finale di fine corso.

Non sono previsti costi aggiuntivi oltre agli importi succitati.

Ulteriori sconti: per chi si iscrive entro il 2 sttembre 2015 sconto di € 200,00 che saranno scalati dalla rata di acconto.

E’ possibile iscriversi anche ai seguenti corsi di formazione, che avranno inizio in parallelo con il corso in Mediazione Familiare:

  1. MEDIAZIONE PENALE MINORILE
  2. MEDIAZIONE CIVILE EX DLGS 28/2010

In caso di iscrizioni a più corsi in abbinamento sono previste le seguenti condizioni:

  1. mediazione familiare + mediazione penale minorile (182 ore) = € 2.000 iva inclusa
  2. mediazione familiare + mediazione civile (172 ore) = € 1.600 (iva inclusa, med. civ. iva esente)
  3. mediazione penale minorile + mediazione civile (118 ore) = 1.000 (iva inclusa, med. civ. iva esente)
  4. mediazione familiare + mediazione penale minorile + mediazione civile (236 ore) = 2.300 (iva inclusa, med. civ. iva esente)

In caso di iscrizione a più corsi in abbinamento il pagamento potrà essere effettuato versando un acconto all’iscrizione pari al 25 % del costo del corso e il saldo in rate mensili in proporzione alla durata di ciascun corso.

Per ciascun corso sarà richiesto agli Ordini e Albi Professionali l’accreditamento per il riconoscimento dei Crediti Formativi.

Le lezioni si tengono a Roma, presso la sede dell’Organismo, Via Emanuele Gianturco, n.11, (situata nei pressi di Piazzale Flaminio, (Metro A, tram 19 e 2, bus 490 e 491) e presso la sede dell'Associazione Le Toghe, in Via del Teatro Valle 51, secondo piano (bus 62, 64, 70, 116, 119, 190, 916).

Per l’iscrizione è necessario scaricare il modulo, compilarlo e spedirlo per fax al 06 97606411, insieme a una fotocopia di un documento d’identità e alla copia del bonifico da effettuare sul c/c UNICREDIT SpA Agenzia Roma Via del Corso C, Via del Corso, 374 - CODICE  IBAN: IT 55 M 02008 05154 000101258568; causale di versamento: iscrizione corso di ……………………………. del ……………………..
Vai al Modulo di Iscrizione

 

ADR CONCORDIA ITALIA S.r.l. si riserva la possibilità di apportare modifiche alla presentazione degli argomenti del programma e/o ai docenti al fine di rispondere alle esigenze formative e organizzative

Per informazioni contattare il n. 068542732 o inviare una e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.