Cookies are small text files downloaded to your computer each time you visit a website. When you return to websites, or you visit websites using the same cookies, they accept these cookies and therefore your computer or mobile device.

logoadrconcordiaitalia nuovo 
 Iscrizione al n. 253 del Registro degli Organismi di Mediazione e al n. 200 del Registro degli Enti di Formazione presso il Ministero della Giustizia

L'Arbitrato

L’arbitrato è un procedimento per mezzo del quale due o più parti si accordano volontariamente per rimettere la controversia che li vede coinvolti alla decisione di uno o più soggetti privati investiti della funzione di arbitri. E’ la volontà delle parti, dunque, che consente di derogare alla giurisdizione ordinaria per affidare al giudizio di un soggetto privato, terzo e imparziale, anziché ad un giudice la soluzione della controversia. Le decisioni dell'arbitro, che vengono chiamate lodo, producono gli stessi effetti di una sentenza emanata dal giudice, e in questo caso si parla di arbitrato rituale, oppure gli effetti di un negozio giuridico, che identifica un arbitrato irrituale.

Con il D.L. 132/2014, in corso d conversione in legge in Parlamento, l’arbitrato vede rafforzata la sua efficacia come strumento di procedura alternativa alla giustizia ordinaria. Secondo le nuove norme in approvazione, infatti, i procedimenti pendenti presso il Tribunale, anche in sede di appello, su richiesta congiunta delle parti, potranno essere discussi nell’ambito di un procedimento di arbitrato.

Fatto salvo il rispetto delle norme imperative e dell’esclusione di alcune materie, a differenza del processo civile ordinario, nell’arbitrato sono le parti a determinare, le regole di svolgimento del procedimento, in accordo con il regolamento di ADR Concordia Italia.

Il ricorso all’arbitrato, rispetto all’azione giudiziale, riduce i tempi di soluzione della controversia, consente alle parti di scegliere gli arbitri in ragione della loro professionalità e conoscere, fin dall’inizio, i costi del procedimento, in base al valore della controversia così come definito nel tariffario dell’Organismo arbitrale, senza nessuna possibilità di aumento unilaterale nel corso del procedimento.

Disponendo di arbitri e mediatori civili di provata esperienza e professionalità ADR Concordia Italia, quando necessario, è in grado di integrare l’arbitrato con la mediazione civile, eliminando l’eventuale conflitto procedurale e il potenziale aggravio di costi, attraverso l’inserimento di una parallela procedura di mediazione civile nel regolamento dello specifico arbitrato.

Per ogni ulteriore approfondimento si rinvia al regolamento di arbitrato di ADR Concordia Italia che disciplina le modalità di svolgimento del procedimento il procedimento e i relativi costi.