Cookies are small text files downloaded to your computer each time you visit a website. When you return to websites, or you visit websites using the same cookies, they accept these cookies and therefore your computer or mobile device.

logoadrconcordiaitalia nuovo 
 Iscrizione al n. 253 del Registro degli Organismi di Mediazione e al n. 200 del Registro degli Enti di Formazione presso il Ministero della Giustizia

Regolamento Mediazione Libera e Internazionale

INDICE

1. Applicazione del Regolamento

2. Avviamento di una mediazione

3. Scelta e nomina del mediatore

4. Revoca del mediatore

5. Rappresentanti delle parti

6. Procedura di mediazione

7. Luogo di svolgimento della mediazione

8. Spese di mediazione

9. Privacy e Riservatezza

10. Esclusione di responsabilità

11. Interpretazione e Applicazione delle Norme

12. Ricorso all’Arbitrato o al procedimento giudiziario

13. Conclusione della mediazione

14. Legge Applicabile e Giurisdizione

1. Applicazione del Regolamento

Il presente regolamento disciplina la procedura della mediazione per la risoluzione delle controversie e deve essere accettato e sottoscritto dalle parti. Congiuntamente le parti possono richiedere la variazione di queste regole nel corso della procedura. Il presente regolamento si applica alle mediazioni nazionali e internazionali.

2. Avviamento di una Mediazione

La parte di una controversia che intende promuovere un procedimento di Mediazione può farlo:

(a) spedendo richiesta scritta di avvio ad ADR Concordia Italia presso la sede legale;

(b) compilando online il modulo presente sul sito internet www.adrconcordia.it. In entrambi i casi la domanda deve contenere i seguenti elementi:

  • i nomi, gli indirizzi e i recapiti (indirizzo,telefono,e-mail, fax, etc.) delle parti, e dei loro legali se nominati;
  • i recapiti (indirizzo,telefono,posta certificata, e-mail, fax, etc.) delle controparti a cui inviare le comunicazioni;

la sintetica esposizione dei fatti;

  • il valore indicativo della controversia, ai soli fini conciliativi, espresso in Euro; in caso di valore indeterminato o indeterminabile o vi sia una notevole divergenza tra le parti sulle stime, il valore viene deciso da ADR Concordia Italia.

 (vai all'indice)

3. Scelta e nomina del mediatore

Le parti possono congiuntamente nominare un mediatore preferibilmente scelto fra gli iscritti nell’elenco presente sul sito www.adrconcordia.it. In alternativa ADR Concordia Italia indicherà almeno tre mediatori che, secondo la valutazione dell’organismo, sono qualificati per la specificità della mediazione.

Se le parti non concordano sulla scelta del professionista l’organismo nominerà un unico mediatore scelto tra i tre nominativi indicati. In alcuni casi particolari può essere disposta la nomina di più mediatori.

 (vai all'indice)

4. Revoca del mediatore

Le parti congiuntamente o ADR Concordia Italia possono revocare o sostituire il mediatore o i mediatori in caso di violazione del presente regolamento o del codice etico. In tal caso, ADR Concordia Italia sostituirà il mediatore, preferibilmente selezionandone un altro dalla lista dei mediatori indicati alle parti.

 (vai all'indice)

5. Rappresentanti delle parti

Alla mediazione partecipano le parti direttamente interessate o una o più persone da essi delegate. Qualora la parte in mediazione sia una persona giuridica, il rappresentante o i rappresentanti devono essere muniti di apposita delega per poter sottoscrivere l’eventuale accordo conciliativo.

 (vai all'indice)

6. Procedura di mediazione

Il mediatore deve condurre la mediazione nel modo più appropriato, fissare la data e l’ora di ogni incontro di mediazione, prendendo in considerazione tutti gli aspetti e le circostanze del caso. Il mediatore non ha l’autorità di imporre una risoluzione, ne’ la facoltà di esprimere pareri e formulare giudizi, ma esaminerà accuratamente le posizioni, gli interessi e i bisogni delle parti e si adopererà a favorire una soluzione amichevole della controversia. A tale scopo potrà effettuare sessioni separate o collettive a suo insindacabile giudizio.

Il mediatore può anche aggiornare la mediazione per consentire alle parti di considerare specifiche proposte, raccogliere ulteriori informazioni o per ogni altra ragione che il mediatore ritenga utile alla procedura di mediazione. In questo caso la mediazione sarà riconvocata in accordo con le parti.

Qualora le parti lo richiedano congiuntamente, il mediatore potrà formulare una proposta di accordo.

 (vai all'indice)

7. Luogo di svolgimento della mediazione

La mediazione si svolgerà nella sede di ADR Concordia Italia più conveniente per le parti o, comunque, laddove le parti e il mediatore concordino lo svolgimento della mediazione.

 (vai all'indice)

8. Spese di mediazione

Le spese di mediazione, comprensive dell’onorario del mediatore, saranno quantificate caso per caso in relazione alla complessità della mediazione e all’importo della controversia.

Le spese di mediazione, suddivise equamente fra le parti stesse, salvo diverso accordo, dovranno essere corrisposte per intero prima dell'inizio del primo incontro di mediazione.

La variazione del valore della controversia è ammessa soltanto in aumento, qualora nel corso della mediazione emerga un valore diverso e maggiore della controversia stessa. La variazione in aumento darà luogo a incremento delle spese la cui misura sarà concordata tra ADR Concordia Italia e le parti.

Le spese di mediazione sopra indicate sono dovute in solido da ciascuna parte che ha aderito al procedimento.

 (vai all'indice)

9. Privacy e Riservatezza

Il procedimento di mediazione é riservato e tutto quanto viene dichiarato nel corso degli incontri o nelle sessioni separate non può essere registrato o verbalizzato. Tutte le informazioni, i documenti, e quanto viene detto durante la mediazione è confidenziale. Il mediatore, le parti, la segreteria e tutti coloro che intervengono al procedimento non possono divulgare a terzi i fatti e le informazioni apprese in relazione al procedimento di mediazione. Le parti manterranno la riservatezza e non faranno riferimento alla mediazione come prova in nessuna procedura in giudizio o altro procedimento.

All’incontro di mediazione possono partecipare le parti, i loro rappresentanti ed eventuali terzi autorizzati con il consenso del mediatore.

 (vai all'indice)

10. Esclusione di responsabilità

Né ADR Concordia Italia né il mediatore sono responsabili per alcun atto od omissione presunti che siano in relazione con le procedure di mediazioni svolte secondo queste Regole.

 (vai all'indice)

11. Interpretazione e applicazione delle norme

Il presente regolamento è vincolante per i mediatori nel rispetto dei propri doveri nonché per qualsiasi soggetto coinvolto nel procedimento di mediazione.

ADR CONCORDIA ITALIA interpreta e applica le regole procedurali.

 (vai all'indice)

12. Ricorso all’Arbitrato o al procedimento giudiziario

L’accettazione del presente regolamento preclude alle parti la possibilità di iniziare un arbitrato o un procedimento giudiziario relativamente all’oggetto della mediazione; si fa salva la possibilità di adire in giudizio qualora tale azione si renda necessaria per preservare i propri diritti.

 (vai all'indice)

13. Conclusione della mediazione

Una o più parti si ritirano dalla mediazione informando per iscritto le parti e il mediatore. Il procedimento si conclude anche:

con un verbale redatto e sottoscritto di accordo fra le parti o dai loro rappresentanti;

quando il mediatore riscontra la mancata volontà tra le parti di addivenire ad un accord

 (vai all'indice)

14. Legge applicabile e Giurisdizione

La Mediazione è regolata e produce gli effetti stabiliti dalla legge italiana. Il presente regolamento è valido anche per le mediazioni svolte all’estero. In tal caso l’eventuale accordo sarà soggetto alla legge e giurisdizione locale.

(vai all'indice)